Il Calendario

Il calendario del 2020 è segnato dalle Olimpiadi che si terranno a Tokio: Partecipare è il sogno di una vita di ogni atleta: anni e mesi di sacrifici scanditi da allenamenti continui, diete rigorose, sogni di risultati esaltanti. Parlare di sport nell’anno dei giochi olimpici sembra quasi un’ovvietà, ma per questo noi volgiamo lo sguardo alle donne che praticano sport classificati come estremi, solo in parte presenti nelle discipline olimpiche.

Vale la pena ricordare che le Olimpiadi nell’antica Gracia (776 a.C .- 393d.C.) erano riservate a soli atleti maschi; il barone P.De Coubertin le riprende nel 1896 con la stessa modalità, convinto che le donne fossero “inadatte alle attività sportive per le differenze fisiologiche e il diverso ruolo nella società”. La storia del ‘900 lo ha clamorosamente smentito perché, quattro anni dopo, alle Olimpiadi del 1900 a Parigi, sono ammesse le prime donne a gareggiare, seppur in pochissime discipline. La strada così aperta ad ogni edizione dei giochi vede estendersi la presenza delle atlete.

Vogliamo continuare a smascherare i pregiudizi ancora esistenti e dimostrare quanto le donne possano riuscire in tutto, anche in quegli sport estremi dove passione, libertà, preparazione, gratuità, concentrazione, forza fisica e coraggio, si fondano assieme. Parliamo infatti di discipline che impongono delle prove tanto ardue quanto affascinanti.

La certezza di De Coubertin che le donne fossero inadatte all’attività sportiva è ormai sfatata, mentre con la presunta debolezza e inferiorità delle donne sul piano sociale continuiamo a fare i conti da sempre per originare lo strapotere maschile. Anche oggi siamo impegnate in un cambiamento storico globale contro forze sociali e politiche che ci sovrastano, contro una arroganza politica neopatriarcale che, benché messa in discussione ed erosa, è sempre pronta a cancellare diritti acquisiti con lotte decennali. Tuttavia queste forze non riusciranno, come di fatto non sono ancora riuscite, ad impedire i passi avanti che le donne riescono, nonostante tutto e tutti, a realizzare. Ovunque, anche nello sport!