Unione Donne in Italia

Stai leggendo

Le origini e la clandestinità

Le origini e la clandestinità

La storia di UDI a più voci

Le origini e la clandestinità

La storia di UDI a più voci è il progetto con cui UDI Genova vuole ripartire dopo l’anno terribile che abbiamo tutti affrontato. In streaming, cinque appuntamenti per ripercorrere la storia dell’associazione sul territorio genovese dalle origini a oggi. E per farci la domanda fondamentale: quali sfide dobbiamo affrontare nel Nuovo Millennio?

In cinque incontri, dialogando con le socie e amiche di UDI protagoniste dei diversi periodi storici, andremo dal Dopoguerra fino ai giorni nostri.

1° Appuntamento: Le origini e la clandestinità

26 febbraio, ore 17:00, intervengono Maria Grazia Daniele e Anna Marsilii

dai gruppi di difesa della donna alla nascita dell’U.D.I. Dal 1944 agli anni ‘60

L’UDI nasce il 12 settembre 1944 dall’esperienza dei Gruppi di Difesa della Donna sorti durante gli anni della Resistenza e si impegna per reclamare il diritto di voto alle donne.

L’obiettivo che si pone l’U.D.I. in principio è difendere gli interessi delle donne e risolvere i problemi di lavoratrici, massaie e madri.

Il contesto italiano vede finalmente nel 1945 l’estensione del diritto di voto alle donne.

A Genova la prima sede U.D.I. si trovava in via Raggio, poi, dal 1964 si sposta in via Cairoli 14, dov’è tuttora.

“Per l’emancipazione della donna, per una società più progredita e più giusta, per il disarmo e la pace”

V Congresso Nazionale dell’U.D.I. (1956)

Come seguire il seminario?

Per necessità di rispettare il distanziamento sociale tuttora vigente, La storia di UDI a più voci sarà fruibile unicamente in streaming.

Potrai collegarti alla Pagina Facebook di UDI Genova oppure al Canale YouTube della Biblioteca Margherita Ferro.

Hai bisogno di un attestato di partecipazione a questo seminario? Compila questo form e ti spiegheremo come ottenerlo.

Data

26 Feb 2021
Expired!

Ora

5:00 pm - 6:30 pm
Categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *